La francese Emmanuelle Charpentier, scopritrice del sistema di editing genetico Crispr-Cas9, ha vinto il premio Nobel per la chimica. La scienziata, attualmente direttrice del Max Planck Unit for the Science of Pathogens di Berlino, ha ricevuto il riconoscimento per la sua scoperta, che ha rivoluzionato la biologia e la medicina.